Inizia con le basi! Sei esercizi per qualunque luogo e circostanza : 6 posizioni della An Wushu Kung Fu

Inizia con le basi! Sei esercizi per qualunque luogo e circostanza : 6 posizioni della An Wushu Kung Fu

” I fondamentali sono fondamentali “

Nella pratica delle arti marziali, ogni aspirante allievo inizia i primi passi attraverso lo studio delle fondamenta del proprio stile.

In questo articolo voglio presentare 6 esercizi molto semplici per incrementare i seguenti punti:

  • allenamento dei tendini (resistenza e allungamento)
  • resistenza isometrica
  • lavoro isometrico delle gambe ( 80% ) – braccia ( 20 % )
  • corretta postura e allineamento
  • equilibrio e stabilità

Questi elencati sono i punti principali su cui vanno a lavorare le posizioni. Attraverso il video che linkerò in questo articolo, avrai la possibilità di unire questi esercizi alla tua routine di allenamento, oppure se sei alle prime armi, sarà un ottimo inizio per riattivare il tuo corpo e la tua mente.

Perchè parlo di mente quando gli esercizi sono molto “semplici” e basici ?

Bene. la mente gioca un fattore importante, proprio perchè inciderà nell’allenamento e nel processo di apprendimento nel corso del tempo. Esattamente! all’inizio la resistenza sarà molto poca a livello fisico (se si è alle prime armi), proprio perchè il nostro corpo non è abituato. In seguito inizierà un meccanismo dove la nostra mente giocherà un ruolo fondamentale : sarà la nostra alleata o ci renderà l’allenamento più complicato di quello che può sembrare!

Ma perchè questo?

Questo accade principalmente in allenamenti statici e isometrici, dove la concentrazione e consapevolezza vacillano subito. In questo caso il praticante deve portare il proprio corpo e la propria mente (nel tempo) a una maggiore consapevolezza e autodisciplina, che avverrà solo attraverso l’esercizio costante.

Ecco perchè anche in questi esercizi mente e corpo devono cooperare. 🙂

Nel video vedrai le seguenti posizioni :

  • Ma Bu : posizione del cavaliere
  • Gong Bu : posizione dell’arciere
  • Pu Bu : posizione scivolata
  • Xu Bu : posizione mezzo passo o passo vuoto
  • Sì Xiang Bu : posizione a 45 gradi
  • Jin Ji Du Li : gallo d’oro su una gamba

Ognuno di questi esercizi può avere una durata variabile fra una posizione e un altra. Il consiglio è iniziare con 10 secondi per ogni posizione, aumentando gradualmente nel corso del tempo quando incominci a vedere che i 10 secondi sono troppo pochi. Non esagerare e non stressare subito il tuo corpo dopo poco tempo. Sii graduale. Puoi arrivare a un massimo di 30 secondi a posizione, il che non è un traguardo poi così male 😉 .

Fai molta attenzione alla postura e al corretto uso/allineamento delle giunture. Guarda e riguarda ogni singola posizione attentamente.

Se sei allenato/a (pratichi altri sport) ma non sei un praticante di arti marziali

Inizia con poche sessioni a settimana, accostate a un buon allenamento a corpo libero o altro (in base a ciò che ti piace o segui). Inizia con lo studiare 2 posizioni a settimana, comprendendone i vettori e le peculiarità. Mantieni l’allenamento di 10 secondi a posizione almeno per 4 settimane. In seguito puoi aumentare gradualmente, ma sempre ascoltando fino in fondo il tuo corpo, non esagerare ( se ti alleni sai cosa intendo) . Vedrai che con il tempo potrai vedere i primi risultati (senza alcuna magia 😉 ) . 🙂

Se non ti sei mai allenato in vita tua

Ti consiglio di iniziare prima con un allenamento a corpo libero cardio e di “potenziamento”ma ti consiglio di affidarti a un personal trainer 😉 – , ed in seguito accostare questo allenamento che ti propongo nel video, così da rendere il processo più completo e non partire proprio da zero. Una volta fatto questo, inizia con lo studiare 2 posizioni a settimana, comprendendone i vettori e le peculiarità. Mantieni l’allenamento di 5 secondi a posizione almeno per 3 settimane. In seguito puoi aumentare gradualmente (10 secondi, 15 secondi etc) , ma sempre ascoltando fino in fondo il tuo corpo, non esagerare. Vedrai che con il tempo potrai vedere i primi risultati (senza alcuna magia 🙂 ) .

NOTA IMPORTANTE:

  1. La posizione Pu Bu essendo la più complicata a livello tendineo e muscolare, ti consiglio di iniziare a prenderci confidenza appoggiandoti con le mani a una sedia, un divano o un muretto, per abituare le tue gambe a tale posizione (che posso assicurarti non è comoda) , facendo un lavoro graduale 😉 .
  2. Altro accorgimento è per la posizione Xu Bu dove il peso è per il 70 % sulla gamba posteriore e non il contrario.
  3. Se hai infortuni ai legamenti o articolazioni, lascia perdere questo video, non fa al caso tuo.
  4. Se devi rafforzare gambe e tendini, dopo aver subito un incidente o intervento, puoi iniziare questo metodo di allenamento, ma solo se supervisionato dal tuo fisioterapista.
  5. E’ solo un allenamento, ma come tale per vedere risultati ha bisogno di costanza.

Questo video non può sostituirsi alla presenza di un insegnante qualificato, ma di certo è un buon metodo per sperimentare e mantenersi allenati. Il mio consiglio è sempre quello di avvalersi di una figura esperta in parallelo, così da trarne più beneficio e comprendere più in profondità 🙂 .

Ma pur sempre da un primo passo si può iniziare. 😉

Se vuoi iniziare un percorso guidato con me clicca sul pulsante, chiedi qualunque informazione, ti risponderò al più presto 🙂 . Intanto buona visione 😉

Articolo successivoRead more articles

Luca Zara

Nasco come curioso di sapere, conoscere e sperimentare le potenzialità dell'essere umano. Mi chiamo Luca Zara, Movement & Traditional Wushu Coach. Attraverso le arti marziali cinesi e il movimento psicofisico, aiuto le persone a riconnettere i tre diamanti dell'esistenza: spirito, mente, corpo.

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento

Chiudi il menu