Storia Baji Quan Famiglia An

Storia Baji Quan Famiglia An

L’INIZIO

Il primo contatto della famiglia An con il Baji Quan avvenne attraverso Wang Jing Po. Wang Jing Po è cresciuto a Cang Zhou nella provincia di He Bei, la città in cui è stato creato Baji Quan, prima di trasferirsi a Tian Jin per insegnare a pieno titolo nella sua mezza età.

An De Sheng

Il Baji Quan praticato da Wang Jing Po era solo alla sua quarta generazione, discendeva direttamente dal creatore dello stile Wu Zhong attraverso sua figlia, Wu Rong, e poi da Liu Da Jia Zi che diventò il Maestro di Wang Jing Po.

Liu Da Jia Zi fu molto vicino di Wu Rong, studiò con lei per molti anni, e il suo contributo e il suo perfezionamento dello stile furono molti nel tempo. Insegnò lo stile “Yan Shan” di Ba Ji a Wang Jing Po (dal nome di una piccola città di Cang Zhou), differente da quello di “Meng Cun” Baji (che An Shu Bao aggiunse in seguito anche al Wushu della sua famiglia).
All’epoca in cui Wang Jing Po partì per Tian Jin, non aveva famiglia o amici che potessero ospitarlo, e quindi i suoi studenti lo invitavano spesso a mangiare e stare con loro. Questa abitudine continuò tra gli studenti di Wang Jing Po , anche quando conobbe An Ji Hai , che si stabilì a Tian Jin circa 15 anni dopo, accolse allo stesso modo il suo Maestro nella sua casa.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è An-Ji-Hai-2%C2%B0-generation.jpg
An Ji Hai

IL PASSAGGIO DELLA TRADIZIONE

Dato che An Ji Hai era uno chef, Wang Jing Po era particolarmente propenso a rimanere a casa di questo particolare studente, e si avvicinarono molto. Certo, passare così tanto tempo con il suo insegnante è stata una benedizione per il giovane e motivato An Ji Hai, poiché Wang Jing Po ha avuto molto tempo di insegnargli con tanta attenzione. In quel momento era pratica comune per i maestri del Kung Fu insegnare ai loro studenti in modo incredibilmente rigoroso, aspettandosi che praticassero solo 2 o 3 movimenti per un mese intero prima che potessero progredire.

Wang Jing Po era molto rigoroso e severo, non tollerava troppi errori. L’incapacità di Wang Jing Po di sopportare anche il minimo errore significava che An Ji Hai dovette sviluppare rapidamente una precisione impeccabile e un livello raffinato di abilità. Questo periodo fu un lavoro estenuante per An Ji Hai, e senza dubbio gli diede le solide basi che gli permisero di adattarsi ai molti nuovi stili che incontrò in seguito.
Nel corso degli anni Wang Jing Po si è avvicinato particolarmente ad An Ji Hai, pensando persino a lui come membro della sua famiglia. Wang Jing Po purtroppo è morto molto giovane e senza figli, così la sua unica famiglia furono i suoi allievi a cui lasciò in “eredità” il suo kung fu. An Ji Hai continuò a diffondere gli insegnamenti del suo Maestro e pianse la sua scomparsa con i suoi fratelli marziali.

IL LINEAGE NEL BAJI DELLA FAMIGLIA AN

Nel corso del tempo An Ji Hai insegnò a An Shu Bao (papà di An de Sheng e nonno di An Jian Qiu) che in seguitò tramandò lo stile a An De Sheng (papà di An Jian Qiu) e che lui stesso li tramandò al figlio An Jian Qiu.

Nel corso del tempo il Baji quan nella famiglia An è cambiato e si è evoluto. Nell’ambiente marziale, il Maestro An Jian Qiu ha reso il suo Kung Fu unico e raro. Il Baji Quan che viene oggi tramandato dalla Famiglia An è un unione fra passato e presente.


Vuoi entrare nella community Facebook e scoprire un pò di più della An Wushu ? contenuti gratuiti ogni mese. Clicca qui 🙂

Luca Zara

Nasco come curioso di sapere, conoscere e sperimentare le potenzialità dell'essere umano. Mi chiamo Luca Zara, Movement & Traditional Wushu Coach. Attraverso le arti marziali cinesi e il movimento psicofisico, aiuto le persone a riconnettere i tre diamanti dell'esistenza: spirito, mente, corpo.

Lascia un commento

Chiudi il menu